Ringraziamento per condoglianze (3).


30/09/2004

Domanda

Che tipo di biglietto facciamo preparare per ringraziare quanti ci sono stati vicini in occasione della perdita del mio caro papà? Quale carattere tipografico è bene utilizzare? Confermate che non va listato a lutto? Rispondiamo solo a quanti ci hanno scritto?



Risposta

Non esiste alcun obbligo di ringraziamento per TUTTI quelli che hanno partecipato a un funerale, anche se, naturalmente, non è ... vietato farlo. E' buona cosa, certamente, ringraziare per ogni lettera o telegramma ricevuti. I biglietti con la riga di lutto e stampati in nero "La famiglia XYZ ringrazia" non sono belli. Si può far stampare un biglietto, certo (il testo potrebbe essere GRAZIE PER ESSERCI STATI VICINI, o altra cosa così; meglio senza riga di lutto: non è il nero che testimonia il dolore di chi ha perso una persona cara), al quale eventualmente può essere aggiunta una parola e la firma, ma di certo non è bello mandare un prestampato a quanti si sono presi la briga di scrivere in una occasione così triste. Vale tanto poco sforzo la memoria di uno scomparso? Naturalmente, dovendone mandare centinaia la storia cambia... Se si scrive a mano, niente riga nera (che si metteva per far "riconoscere" la qualità del biglietto e impedire venisse buttato tra gli altri, ma è evidente come nessun biglietto scritto a mano corra questo rischio); anche i biglietti di famiglia, eventualmente, vanno benissimo. Chi ci è passato sa bene quanto sia importante e quanto si sia riconoscenti a chi scrive in queste occasioni. Perciò, secondo noi bisogna scrivere a mano il ringraziamento. E' dolorosissimo, ma va considerato come un omaggio a chi è scomparso, e regala insieme alla tristezza anche tanta memoria consapevole.

iscriviti alla newsletter