SAN VALENTINO


Geoffrey Chaucer ne "Il Parlamento degli Uccelli" associa al Santo del 14 febbraio (data coincidente con i lupercalia, festa pagana della fertilità) gli auspici del fidanzamento di Riccardo II con Anna di Boemia (1382): di quale Valentino dovesse trattarsi il Martirologio romano lo definì solo due secoli dopo. 

La rete non lo ama: la ricorrenza è regolarmente sbertucciata sui social, le dicerie che nei biglietti elettronici d'auguri creati ad hoc si nascondano orribili virus vengono considerate credibili e i siti di raccolta degli appassionati di "Kill Cupid" hanno picchi di utenti in febbraio.

Esaurite le note di colore, ecco un decalogo (semiserio) di sopravvivenza alla ricorrenza. Perché San Valentino, nonostante il dileggio, aleggia ... 

1) Per Lei: è vero, magari di uscire a cena non vi va nemmeno, ma almeno che Lui se ne ricordi, no? Programmi mirabolanti dopo il primo lustro, però, meglio non aspettarsene.

2) Per Lui (da “Debrett´s”, inossidabile manuale inglese di buone maniere): "Se gli uomini sapessero quanto potenti sono i fiori nel toccare i sentimenti di una donna, darebbero loro tutt'altra considerazione". Ecco, un fiore va sempre bene.

3) Per Lei: prepararsi a sopportare stoicamente amnesie e distrazioni, come pare capiti, statistiche alla mano, in occasione di ogni altra ricorrenza... (si scherza, eh, qualcuno più attento ci sta).

4) Per Lui: allo scopo di evitare la mai troppo vituperata uscita, vietato sposare poco credibili posizioni da mujiko anarchico primi novecento dichiarando il San Valentino una festa da capitalisti.

5) Per Lei: pur concordando sull'opportunità di ottemperare al piacere della peraltro mai troppo vituperata uscita, non pretendere che Lui prenoti proprio "quel" ristorante.

6) Per Lui: Scegliere un locale di livello superiore alla pizzeria di quartiere.

7) Per Lei: Non infliggere un’uscita in "doppia coppia".

8) Per Lui: Non pretendere un’uscita in "doppia coppia".

9) Per Lei: Sarebbe bene non farne, di regali, ma se proprio si vuole azzardare un pensierino, è vietato prendersela ove quello che arriva in cambio sia impresentabile.

10) Per Lui: a San Valentino si rinuncia (con nonchalance, sennò non vale) all'attività sportiva, tanto giocata (calcetto) che in Tv (coppe incluse): fidatevi...

 

iscriviti alla newsletter